📣 Convergence is back in person!

Join us on October 21st-23rd in Orlando, FL - Register here!

Contattaci
Panoramica sui prodotti

Studio del caso

Loftware aiuta Autoliv a standardizzare l'etichettatura e a dimezzare i tempi di progettazione delle etichette

Background

Autoliv is the worldwide leader in automotive safety systems with 69,100 associates in 27 countries. Through its' group companies, it develops, manufactures and markets protective systems, such as airbags, seatbelts, and steering wheels for all major automotive manufacturers in the world as well as mobility safety solutions. In 2022, its products saved close to 35,000 lives and reduced more than 450,000 injuries.

Dal 2018 NiceLabel lavora con varie divisioni di Autoliv. Attualmente, Autoliv sta implementando il sistema di gestione delle etichette di NiceLabel per due casi d'uso specifici: omologazione e prototipazione.

Caso d'uso n. 1: Omologazione

L'etichettatura per l'omologazione è un'applicazione molto specifica utilizzata per le cinture di sicurezza. Autoliv deve omologare i propri prodotti per una determinata area geografica, al fine di spedirli e venderli in Europa, Stati Uniti, Cina o altre parti del mondo. Ogni area geografica prevede normative e requisiti specifici sulla marcatura dei prodotti. Queste specifiche potrebbero essere un logo, un identificativo univoco, serializzazione, codice a barre, indicazioni da sinistra a destra o testo specifico, per citarne alcune. Le etichette di omologazione sono prodotte in una varietà di formati, tra cui etichette cucite, etichette adesive e informazioni incise al laser direttamente sulle cinture di sicurezza.

Il processo mancava di flessibilità, perché avevamo bisogno di qualcuno con competenze di programmazione per cambiare le etichette.

Carsten Lemberg

Project Manager Sales & Engineering IT at Autoliv Germany

Sfide
Il processo manuale genera un elevato rischio di errore

Prima di NiceLabel, il reparto tecnico utilizzava CATIA, un software CAD 3D per definire i layout delle etichette. Inviava i file al reparto di produzione, il quale convertiva le informazioni nel software di progettazione di etichette scelto. Tuttavia, il processo di conversione dei file da un software all'altro, chiamato conversione, creava inefficienze e aumentava la probabilità di errori o interpretazioni errate. "Gli errori sulle etichette di omologazione costituiscono un reato revocabile", spiega David Srugis, Global Director Product Definition & GPM di Autoliv. "Anche se non rappresenta un problema di sicurezza del prodotto, non viene comunque garantita la conformità a un regolamento federale." Tutti i prodotti con errori di etichettatura dovevano essere messi in quarantena, una conseguenza che, chiaramente, Autoliv voleva evitare.

Lungo processo di produzione di etichette

Oltre al rischio di errori, l'utilizzo del software CAD per progettare etichette non era una soluzione ideale. Ad esempio, il software non è stato progettato per definire codici a barre bidimensionali (2D), quindi la sua funzionalità non è stata ottimizzata per quel tipo di caso d'uso. La definizione del contenuto di etichette per l'omologazione nel software CATIA era inefficiente e comportava una conversione aggiuntiva del progetto da una fonte all'altra, in modo che le stampanti potessero stamparlo. Ciò raddoppiava il carico di lavoro necessario per creare etichette.

Mancanza di standardizzazione

Poiché non esisteva una soluzione di etichettatura globale, ogni area geografica e stabilimento approcciava l'etichettatura in modo diverso, utilizzando vari software e strumenti. Ad esempio, i reparti di produzione di Autoliv avevano oltre 1.000 persone che progettavano etichette durante la conversione dei file CATIA.

Nel 2018, il gruppo tecnico creò una task force per ridurre i problemi di qualità. Una delle esigenze che identificò era la necessità di introdurre una soluzione di etichettatura standardizzata. Il gruppo desiderava implementare una soluzione di etichettatura che consentisse ai tecnici di controllare la progettazione dell'etichetta, creare collegamenti PLM per collegare il contenuto dell'etichetta e ridurre le conversioni tramite software.

Soluzione

The Engineering team implemented NiceLabel’s Label Management System for their labeling needs. They’ve trained a specific team of 10-15 users who are responsible for designing labels in the software. The team has set up libraries so the commonly used objects are stored in one location. They use their PLM system for change management and as the master source of label information.

Vantaggi

Il vantaggio principale che il team di David ha riscontrato dopo l'implementazione di NiceLabel è una notevole riduzione dei problemi di qualità. Inoltre, assistette a una riduzione del 50% del tempo necessario per creare e definire un progetto di etichetta. Inoltre, Autoliv si rese conto del potenziale della piattaforma NiceLabel. Quello che era iniziato come una ricerca per trovare uno strumento di progettazione di etichette finì per rivelare il potenziale di un'applicazione globale in grado di aiutare altri reparti a migliorare i propri processi di etichettatura.

Caso d'uso n. 2: Etichettatura di prototipi

È qui che entrò in scena Carsten Lemberg, Project Manager Sales& Engineering IT di Autoliv Germany. Carsten entrò a far parte di Autoliv nel 2017, grosso modo all'epoca in cui il team di David stava avviando il proprio progetto di miglioramento della qualità. "Quando venimmo a conoscenza di NiceLabel, ci rendemmo conto che era in grado di fare anche altre cose. È un software molto aperto ed è possibile configurarlo in vari modi per utilizzarlo in campi diversi". Il gruppo di Carsten decise di utilizzare NiceLabel per aiutare l'azienda ad affrontare anche i problemi di etichettatura.

Il team globale responsabile del prototipo Autoliv sviluppa prototipi per cinture di sicurezza, airbag e altre dotazioni di sicurezza per veicoli. Quando una casa automobilistica invia ad Autoliv una richiesta di prototipo specifico, include anche dettagli su come Autoliv dovrebbe etichettare il prototipo. Oltre alle specifiche del cliente, Autoliv ha le proprie specifiche interne, quali la creazione di kit, il magazzino e le etichette per i viaggiatori, che l'azienda applica anche ai prototipi.

NiceLabel consente di dimezzare i tempi grazie alla programmazione.

Carsten Lemberg

Project Manager Sales & Engineering IT at Autoliv Germany

Sfide

Come per le etichette di omologazione, i tecnici utilizzavano il software CAD per progettare le etichette e inserirle nella distinta base dei materiali. Quindi, qualcuno del reparto IT responsabile della produzione doveva creare l'etichetta in un linguaggio di comando specifico per la stampante. Non disponeva di uno strumento standard di progettazione di etichette, quindi il processo comportava un gran numero di tentativi ed errori. "Essenzialmente, dovevamo progettare due volte le etichette", spiega Carsten. "Il processo mancava di flessibilità, perché avevamo bisogno di qualcuno con competenze di programmazione per cambiare le etichette." Anche l'esecuzione dei controlli qualità risultava problematica, in quanto c'erano problemi nell'eseguire il processo di revisione. Inoltre, mancava l'archiviazione centralizzata delle etichette, in quanto i dati delle etichette provenienti da sistemi diversi venivano memorizzati in codice su sistemi locali.

Soluzione

Il team di Autoliv Prototype utilizza un'applicazione chiamata Global Engineering Order (GEO) per gestire il processo di creazione di prototipi. GEO è basato sulla piattaforma Delmia Apriso di Dassault Systems. GEO, a sua volta, utilizza NiceLabel per gestire, progettare e stampare le etichette necessarie per le parti di prototipi di Autolive. Attualmente hanno 200 stampanti per etichette di prototipo in tutto il mondo che stampano 5.000 etichette al mese utilizzando la soluzione NiceLabel.

Vantaggi
Progettazione di etichette più rapida con maggiore efficienza

Dopo l'implementazione di NiceLabel, il team di Autoliv Prototype è riuscito a ridurre significativamente il tempo dedicato alla progettazione di etichette. "Uno dei problemi principali dell'utilizzo del software CAD è che richiede l'utilizzo di tecnici ben addestrati", afferma Carsten. "NiceLabel è facile e utilizza le funzionalità di trascinamento della selezione per progettare etichette anche senza formazione". Il team, inoltre, è riuscito a evitare di fare un doppio lavoro di progettazione di etichette: uno nel sistema e un altro nella stampante di etichette specifica. "Quando si utilizza NiceLabel, i tempi vengono dimezzati, in quanto si risparmia tempo con la programmazione", afferma Carsten. Inoltre, questo consentiva ad Autoliv di risparmiare denaro rendendo disponibili le licenze CATIA precedentemente utilizzate per la progettazione di etichette.

Controllo qualità migliorato

Anche la revisione è notevolmente migliorata grazie al sistema di gestione dei documenti (DMS) integrato di NiceLabel. "Ora possiamo inserire il nostro processo di modifica delle etichette in un flusso di lavoro, che ci offre un maggiore controllo sui modelli di etichette, il che ci consente di ottenere a una migliore qualità", spiega Carsten. In passato avevano riscontrato problemi a causa dei quali le etichette contenevano errori e i prodotti venivano restituiti. Utilizzando il DMS per automatizzare i controlli qualità, in futuro sarà possibile evitare la rilavorazione del prodotto, il che consente anche di risparmiare denaro.

I passi successivi di Autoliv prevedono l'implementazione di una soluzione NiceLabel per il terzo caso d'uso, la tracciabilità, in cui verrà implementata una soluzione di etichettatura serializzata globale e standardizzata. Questo caso d'uso contribuirà anche ad alleggerire i processi manuali, poiché attualmente i tecnici esperti impiegano fino a quattro ore al giorno per creare modelli di etichette specifici per la stampante. La soluzione NiceLabel introdurrà l'archiviazione centralizzata delle etichette nel DMS NiceLabel, con posizioni specifiche che utilizzano una soluzione decentralizzata dotata di sincronizzazione con il sistema centralizzato. Hanno completato il "proof of concept" su questa parte della soluzione e sperano di procedere con l'implementazione nel corso del 2021.

Autoliv ha anche piani a lungo termine per NiceLabel. "Il nostro obiettivo principale è trovare un'unica soluzione di etichettatura globale. Ci sarà spazio per i processi locali, ma alla fine dipende tutto dallo strumento di progettazione, ossia da NiceLabel. E per quanto riguarda la stampa di etichette, utilizzeremo il sistema di integrazione integrato o l'API .NET fornita da NiceLabel", afferma Carsten".

  • SAP
  • Regolamentazione
  • UDI
  • Catena di approvvigionamento
  • L'etichettatura del fornitore
  • Rilevare e tracciare